La base: compatto per un look make-up/no make-up!

Come avevo annunciato non molto tempo fa sul mio profilo Instagram, ecco qui una mini serie dal titolo “La base”, composta da 5 piccoli episodi in cui ti parlerò di come applico il fondotinta, che sia compatto o liquido, per ottenere un look naturale o più coprente.

Ci sono tanti metodi che si possono utilizzare in base al risultato che vorremmo ottenere; in questo primo episodio vedremo come è possibile applicare il fondotinta compatto per ottenere un effetto make-up/no make-up.

Quindi cominciamo!

Iniziamo con il concetto di “fondotinta compatto in polvere”, cerchiamo di capire cos’è, quando si usa e soprattutto chi dovrebbe utilizzarlo; spesso non otteniamo una base soddisfacente e questo è dovuto, probabilmente, ad un prodotto sbagliato, perciò la cosa migliore da fare è “analizzare” la nostra pelle, capire di cosa ha bisogno e soprattutto di cosa non ha bisogno.

Quindi chiediamoci “sto utilizzando il fondotinta adatto alla mia pelle?

Il fondotinta compatto in polvere è un prodotto che diventa utile a chi ha pelle grassa o mista e tende a lucidarsi spesso, in quanto assorbe il sebo in eccesso. In questi casi la cipria non basta o comunque non fa altro che peggiorare la situazione creando uno strato in più che diventa pesante sul viso; quindi la scelta migliore in questi casi non è altro che il fondotinta compatto in polvere, comodissimo anche da trasportare per effettuare dei piccoli ritocchi anche quando si è in giro.

Inoltre un consiglio fondamentale quando si usa il fondotinta in polvere è la crema: è importante, come sempre applicare una crema idratante prima di effettuare la base, ma in questo caso è necessario aspettare che la crema si asciughi bene prima di applicare il fondotinta, altrimenti potrebbero formarsi delle zone più scure di altre e addio risultato uniforme!

Il metodo migliore per ottenere un risultato naturale make-up/no make-up è utilizzare questo genere di fondotinta applicandolo con un pennello a setole larghe e morbide su tutto il viso, in questo modo si otterrà una coprenza bassa, per un effetto leggerissimo e uniformante senza creare una vera e propria base. Ovviamente questo è un metodo consigliato a chi non ha particolari difetti da coprire e vorrebbe solo ottenere una base un po’ più uniforme, inoltre è possibile utilizzare un correttore più coprente in alcune zone, come il contorno occhi, per un risultato performante che sia comunque leggero (in questo caso, se utilizzi un correttore liquido o in crema, ti consiglio di applicarlo prima del fondotinta compatto in polvere).

Se il risultato ti sembra comunque polveroso, puoi applicare uno spray rivitalizzante, come l’acqua termale spray (io sto testando l’acqua termale Jonzac), oppure uno spray fissante.

 

Spero che questo primo episodio di questa piccola serie ti sia piaciuto, dimmelo lasciando un commento sotto questo articolo e seguimi su Instagram o Facebook per continui aggiornamenti! 😊