La base: liquido per un risultato coprente e senza imperfezioni!

Come avevo annunciato non molto tempo fa sul mio profilo Instagram, ecco qui una mini serie dal titolo “La base”, composta da 5 piccoli episodi in cui ti parlerò di come applico il fondotinta, che sia compatto o liquido, per ottenere un look naturale o più coprente.

Ci sono tanti metodi che si possono utilizzare in base al risultato che vorremmo ottenere; in questo quarto episodio vedremo come è possibile applicare il fondotinta liquido per ottenere un effetto coprente.

Quindi cominciamo!

Come sempre è fondamentale trovare il fondotinta adatto, la texture liquida è da prediligere se si ha la pelle secca, disidratata, mista o normale. In particolare se tendiamo a screpolarci potremmo ottenere dei punti in cui il fondotinta si “solleva” e, per evitare che questo accada, è necessario applicarlo bene. Inoltre, spesso, quando si tratta di prodotti ad alta coprenza, si rischia di ottenere l’odiato effetto maschera e, anche in questo caso, per assicurarsi un risultato soddisfacente, l’applicazione è fondamentale, ma anche il prodotto fa la sua parte (un buon fondotinta ad alta coprenza è, per esempio, il Superstay 24H di Maybelline).

In questo caso, lo strumento più adatto è il pennello e, come sappiamo, in commercio esistono vari tipi di pennelli per il fondotinta liquido che variano in base alla densità e “morbidezza” delle setole e alla forma vera e propria, tra questi, quello che ci consentirà un risultato uniforme e coprente, è sicuramente il pennello kabuki, uno dei migliori è il n. 03 di Purobio.

Il metodo migliore consiste nel versare la quantità di prodotto desiderata sul dorso della mano, per poi prelevarla direttamente con il pennello e stenderla sul viso “tamponandola” evitando di “tirarla” molto, in modo da ottenere un risultato soddisfacente.

Dopo aver steso il prodotto su tutto il viso, in base alle tue preferenze puoi sfumare, con una spugnetta inumidita, le zone che desideri per eliminare il prodotto in eccesso e per evitare che si creino stacchi tra viso e collo.

Successivamente puoi fissare il fondotinta con una cipria in polvere libera e che non sia troppo pesante (es. Polvere effetto seta di Collistar) nelle zone in cui tende ad andare via più facilmente.

Se il risultato ti sembra un po’ polveroso, puoi applicare uno spray rivitalizzante, come l’acqua termale spray (io sto testando l’acqua termale Jonzac), oppure uno spray fissante.

Spero che il quarto episodio di questa piccola serie ti sia piaciuto, dimmelo lasciando un commento sotto questo articolo e seguimi su Instagram o Facebook per continui aggiornamenti! 😊